L’ultimo dei Maestri artigiani del telaio in acciaio: Tiziano Zullo

 il maestro Zullo Tiziano.jpg

Questa mattina ho avuto il piacere di trovare il “Maestro”…, sicuramente l’ultimo nella provincia di Verona, ma probabilmente anche a livello nazionale, Tiziano Zullo è rimasto uno degli ultimi produttori di bici artigianali, nel senso vero e proprio del termine, poiché lui le bici le produce partendo dai tubi grezzi, in acciaio, il suo materiale preferito per la costruzione dei telai oppure, a richiesta, in carbonio. Numerosi i modelli stile vintage & old style nella sua ampia gamma.

Ad accogliermi, nel piccolo “show room” all’interno del capannone di produzione a Castel Nuovo del Garda, un piccolo paese nella provincia di Verona, la simpatica ed affabile signora Elena (Elen), grande appassionata ed esperta di bici, la quale mi ha spiegato la filosofia costruttiva del maestro artigiano Zullo, ossia una cura, oserei dire, quasi maniacale, nella creazione della bici, a partire dai telai, costruiti con tubi in acciaio (ma anche in carbonio), d’ottima qualità (prevalentemente Columbus), tagliati su misura e saldati tra loro con le tradizionali e bellissime congiunzioni a microfusione; tutti pezzi che si possono vedere e toccare con mano, nel laboratorio retrostante, suddivisi in maniera un po’ caotica al suo interno, tra un macchinario e l’altro.

Per l’allineamento dei tubi si avvale di una precisissima macchina al laser, la sua mano, poi, fa il resto, ossia la raffinata saldatura dei tubi a filo con le congiunzioni, oppure con la più “moderna” saldatura a TIG.

Successivamente si passa alla pulitura del telaio, poi viene dato “il fondo” antiruggine ed anticorrosione, per poi passare alla verniciatura vera e propria, e qui la raffinata fantasia creativa di Tiziano prende il sopravvento, lui sceglie le fantasie ed i colori e sempre lui le realizza sul telaio come fosse la tela di un quadro, infine le decalcomanie, anche queste fatte in casa, ed il trasparente sopra a protezione del tutto.

Anche tutta la fase di verniciatura viene fatta in casa, tant’ è che il Maestro l’ho trovato operativo nella cabina di verniciatura, tutto concentrato nel suo nobile e magistrale lavoro.

Lui a dire il vero di primo acchito appare un po’ burbero, ma è un atteggiamento un po’ tipico dei grandi maestri…

Il risultato finale, dopo numerose ore di lavoro, dei telai di bici che sembrano delle vere e proprie opere d’arte…saldature perfette, verniciature senza sbavature e soprattutto uno stile inconfondibile, che ti fanno pensare che questi telai abbiano un’anima…!

Voi a questo punto vi chiederete ma i prezzi di queste opere d’arte…? Adeguati al valore reale del prodotto ossia dai 1.500 euro in su, per un telaio, che non è solo un semplice telaio ben fatto, con ottimi materiali, con cura maniacale, ma qualcosa di più di un telaio con eccellenti prestazioni ciclistiche… un oggetto che dura nel tempo e che non passerà mai di moda.

Continua così Tiziano e non mollare, sperando che nel frattempo qualcuno segua le tue orme…

 

Matteo DP

 

dpmatteo@inwind.it