Sempre più bici vintage & old style

Qualche anno fa le bici stile vintage e old style, erano modelli di nicchia, commercializzati e presenti solo nei cataloghi di qualche azienda nostrana e, prodotte, da piccoli produttori artigiani, per lo più concentrati nel nord est della nostra piccola ma creativa penisola.

I “primi” a lanciare commercialmente questo genere di bici è stata la mantovana ABICI, che ha avuto il abici.jpgmerito di rendere questo tipolgia di bici famose ed attraenti, grazie ad abili strategie commerciali che hanno introdotto questo affascinante mezzo nel mondo del design e della moda (tant’è vero che le prime sono state commercializzate nei negozi di arredamento e abbigliamento).

 

Ma dietro a questa operazione commerciale, vi erano dei già dei piccoli produttori artiginali locali.

In primis la piccola azienda artigianale veneta Cicli Blume, che decide, grazie al sostegno di validi collaboratori, nel 2007 di vintage-3.jpgcommercializare le bici stile vintage da lei prodotte, nasce così la prima collezione di bici denominate “Vintage“, grande cura nell’assemblaggio e prezzi competitivi (dai 400 ai 1000 euro), ampia varietà di modelli, allestimenti e colori. Collezione che ha conosciuto un notevole incremento di produzione e di vendite, tant’è che la gamma si è ampliata e rinnovata nel corso degli anni.

Dopo di lei tanti altri produttori si sono buttati nella produzione di questa tipologia di bici. Chi very large ray.jpgpuntando sulla gamma alta come la artigiana Bressan cha ha prodotto e tutt’ora produce un modello vintage da corsa ed una variante da città, con telai e componentistica di alta qualità e con una cura dei dettagli molto elevata a partire dalla verniciatura. I prezzi ovviamente adeguati alla qualità del prodotto (dai 1500 euro in su).

Ad un livello ancora più alto troviamo il maestro artigiano Zullo, dove la bici 1981 Vintage.jpgstile vintage e porata ai massimi livelli, ogni sua personale realizzazione è un oggetto d’arte, unico nel suo genere, per qualità, gusto e cura costruttiva. Un bici che bene rappresenta il suo stile unico è il modello Metrò (nella foto affianco). Qui per il solo telaio si parte dai 1500 euro. Per questo costruttore rimandiamo al lungo post precedentemente pubblicato.

A metà strada, come qualità e prezzo, si pone la Cicli Nicoletti, marchio storico, Donna sport azzurra tre quarti.JPGche giusto l’anno scorso a compiuto ben 100 anni, con modelli molto curati, con componentistica originariamente vintage (ossia proprio di quegli anni), con svariati modelli cha vanno dalla più classica freni a bacchetta alla più alla moda singlespeed ruota libera/scatto fisso. Anche per questa gamma di bici vengono utilizzati telaio rigorosamente in acciaio con congiunzioni saldobrasate.

Per finire concludiamo con i modelli stile vintage customizzati, ossia personalizzati COB N.O. U.E. alta definizione.JPGe personalizzabili proposti dalla Custom Original Bike COB, che con uno stile e una filosofia “nuova” per il settore ciclistico, propone modelli vintage e retrò molto esclusivi e curati negli abbinameti cromatici e nella componentistica che tiene conto di un rapporto tra qualità (alta) e prezzo (accessibile) molto equilibrato che varia in base al livello di allestimento richiesto.

Ricordiamo agli amanti del genere che in questi giorni si stà svolgendo in nord logo NAHBS.pngAmerica la fiera NAHBS ossia l’evento americano dedicato alle bici artigianli dove lo stile vintage e old style è imperante e molto apprezzato…

Appena possibile di questo evento, faremo vedere il meglio…

A presto

Matteo DP

cicli.vintage@libero.it